localhost 1000 servizio chiosco

Se stai eseguendo un chiosco o una macchina per utente singolo, puoi utilizzare le porte del servizio localhost e ::kiosk. La porta del servizio localhost viene utilizzata per interrogare il software sulla macchina ed è accessibile direttamente dal browser. Inoltre, non dovrai esporre le tue applicazioni su un indirizzo IP pubblico per gli utenti che accedono alle tue macchine in remoto. In questo blog, mostreremo come creare un server kiosk di base utilizzando Ubuntu 18.04 LTS, il server web NGINX, l'autorità di certificazione SSL Let's Encrypt e il database PostgreSQL. I server Kiosk aiutano gli utenti ad accedere a funzionalità specifiche del sito Web o dell'applicazione software di un'organizzazione tramite mezzi sicuri come URL a cui solo loro possono accedere. Un tipico esempio di chiosco è quando i clienti in un aeroporto devono effettuare pagamenti utilizzando le miglia della loro compagnia aerea prima di poter effettuare il check-in per la loro prossima destinazione di viaggio.

Avvia automaticamente un'app kiosk sui dispositivi Chrome

Per iniziare con un'app kiosk, devi prima creare un'istanza del server kiosk. Per fare ciò, ti consigliamo di installare e configurare il server web NGINX con l'autorità di certificazione Let's Encrypt SSL. Una volta che l'istanza è attiva e funzionante, puoi utilizzare Chrome Webstore per avviare automaticamente un'app sui tuoi kiosk.

Consenti a un'app kiosk di controllare la versione di Chrome

Iniziamo creando una semplice app kiosk utilizzando il framework Node.js. All'interno dell'app del chiosco multimediale, devi creare una funzione che possa essere chiamata all'avvio del chiosco multimediale e arrestare la funzione quando viene chiusa. Il codice seguente lo farà: let Kiosk = { start() { }, stop() { } } function startKiosk() { Kiosk.start(); } funzione stopKiosk() { Kiosk.stop(); }

Passaggio 1: imposta la versione del sistema operativo nel file manifest dell'app kiosk

Nel file manifest, devi includere a

Passaggio 2: lascia che l'app kiosk controlli la versione di Chrome

sul kiosk I kiosk di Chrome possono essere controllati dalle estensioni dell'app. Per installare un'estensione per controllare la versione di Chrome sul tuo kiosk, dovrai creare una nuova app utilizzando la Google Developer Console. Da questa console puoi anche creare un certificato SSL per il tuo chiosco. Sarà inoltre necessario configurare il server Web NGINX come proxy inverso per consentire agli utenti di accedere all'applicazione dal proprio browser senza esporre l'applicazione su un indirizzo IP pubblico. Una volta configurato, hai un canale sicuro attraverso il quale gli utenti possono accedere alla tua applicazione. Ci auguriamo che questa guida ti aiuti a configurare e configurare il tuo server kiosk!

Passaggio 3: verificare che i criteri siano applicati

Dopo aver installato NGINX, dovrai avviare il server usando il seguente comando:

sudo systemctl avvia nginx.service
Dovresti vedere un output simile al seguente:
A partire da NGINX
[ OK ] Avvio di nginx.service...
... e dovresti essere in grado di andare su http://localhost/ e vedere una pagina che dice che NGINX è in esecuzione!
Se vuoi controllare i tuoi log NGINX, esegui il seguente comando:
sudo journalctl -u nginx.service
Se vuoi abilitare SSL per il tuo server kiosk, usa questi comandi: sudo ln -s /etc/letsencrypt/live/hostname.com/etc/letsencrypt-auto.conf /etc/nginx/sites-available/, quindi riavvia nginx con questo comando: sudo systemctl restart nginx.service Se si desidera procedere con la creazione di un utente kiosk, visitare il nostro sito Web http://www.cannonballtech.com

Scenari comuni

La configurazione generale è la stessa per tutti i server kiosk:

I server Kiosk vengono in genere utilizzati in uno dei due scenari seguenti:
-Per i punti vendita (POS) a cui gli utenti autorizzati devono accedere da remoto mentre sono fisicamente presenti in un luogo specifico. Ad esempio, un chiosco aeroportuale in cui i viaggiatori possono pagare le tariffe aeree utilizzando le miglia aeree prima di effettuare il check-in per la loro prossima destinazione di viaggio.
-Per l'accesso a una singola applicazione online o offline tramite chioschi collegati in rete e macchine per utente singolo disponibili su Internet. Ad esempio, quando le organizzazioni decidono di fornire l'accesso per utente singolo alle proprie applicazioni su una pagina Web protetta accessibile solo agli utenti autorizzati e/o in posizioni remote come le filiali di una grande organizzazione.

Conclusione

Il servizio kiosk localhost 1000 è un modo per avviare le app di Chrome nei kiosk. È un semplice processo in un passaggio che può essere eseguito tramite un'azione sul file manifest dell'app.